Marketing multicanale: la strategia per far emergere il tuo e-commerce

marketing-multicanale-strategia-per-ecommerce

Una strategia di marketing multicanale è ormai un must per qualsiasi e-commerce che vuole emergere tra i competitor.

La multicanalità non è un concetto propriamente nuovo. Come molti altri aspetti del digital marketing anche l’utilizzo di diversi canali simultaneamente per promuovere la propria attività è sempre esistito. Un tempo si trattava di inserzioni su giornali e riviste, l’acquisto di spazi pubblicitari in tv o in radio. Oggi invece, parliamo dell’integrazione di strumenti digitali al fine di far trovare il tuo brand dalla giusta audience attraverso le nuove piattaforme di comunicazione.

Multicanalità significa anche combinare strategie di marketing online e offline, ma oggi ci concentreremo prettamente sull’online dal momento che parleremo esclusivamente di e-commerce.

👉 Scopri come abbiamo aiutato un e-commerce a generare 100k in soli 10 mesi!

Perché implementare una strategia di marketing multicanale per il tuo e-commerce?

L’Osservatorio E-commerce B2C ci regala qualche dato interessante per capire meglio la situazione in Italia.

Gli e-shopper italiani sono stati circa 22 milioni nel 2018 con acquisiti in ambito food, moda e servizi per il turismo (prenotazione viaggi, hotel, ecc.). Sicuramente un dato molto incoraggiante, eppure una buona parte della spesa totale degli italiani online è stata effettuata su siti stranieri.

Infatti, la penetrazione degli shop online in Italia è ancora molto limitata se la dobbiamo comparare ad altri player a livello europeo, come UK e Germania, ad esempio.

Questo significa che in Italia c’è una grande discrepanza tra domanda e offerta, ossia ci sono molti potenziali clienti disposti a spendere online, ma la varietà di prodotti e servizi in certi ambiti tende a scarseggiare.

strategia-multicanale-ecommerce

Da questo scenario possiamo tirare le somme e affermare che i commercianti italiani si ritrovano ancora un po’ titubanti ad avviare un’attività online e alcune delle ragioni potrebbero essere le seguenti:

  • Difficoltà ad aumentare le vendite;
  • Ottimizzare il budget che si ha a disposizione;
  • La troppa competizione e la difficoltà di emergere;
  • Fatica a scalare il processo di vendita rischiando di perdersi in attività di micro-management;
  • Difficoltà a dare priorità alle task e capire cosa veramente possa funzionare per il business.

Proprio qui subentra il concetto di strategia multicanale per gli e-commerce. Questo approccio è sicuramente un valido asset per:

  • Aumentare la brand awareness. Operando su diverse piattaforme e canali il tuo brand diventerà riconoscibile per gli utenti online;
  • Aumentare le conversioni e i profitti. Posizionare il tuo business sui canali dove effettivamente sono presenti i tuoi potenziali clienti significa più possibilità di conversione e di vendite;
  • Avere più informazioni sui tuoi clienti, sui loro bisogni e sulle loro abitudini di acquisto. Landing pages, form, e-mail marketing e social media sono tutti validi strumenti per poter conoscere i tuoi clienti, offrire un’esperienza personalizzata e aumentare le opportunità di cross-selling e up-selling dei tuoi prodotti;
  • Semplificare l’esperienza di acquisto. Ormai è risaputo che l’utente medio è impaziente e se non trova le informazioni necessarie riguardo ad un prodotto e non ha la possibilità di acquistare in maniera facile e sicura, opterà per un competitor che invece offre tutto ciò in un’esperienza d’acquisto olistica e ottimizzata.

Non siamo noi a dirlo, ma i dati oltreoceano che confermano i risultati che gli e-commerce ottengono grazie a una strategia multichannel:

  • Secondo SAP, il 74% dei business B2C ha visto un aumento nelle vendite, il 64% ha registrato più loyalty da parte dei clienti e il 57% ha vantato una customer experience migliorata;
  • Econsultancy, invece afferma che per il 40% degli acquirenti è molto importante avere l’opportunità di poter acquistare tramite diversi canali.

Come sviluppare una strategia di marketing multicanale
per un e-commerce?

Hai presente James Bond? Hai presente tutti i gadget che aveva a disposizione per combattere i cattivi e cavarsela in situazioni difficili? Ecco, in questa metafora il tuo e-commerce è James Bond, che deve avere tutti gli strumenti necessari al fine di non lasciarsi scappare nemmeno un cliente!

Il primo passo per sviluppare una strategia di marketing multicanale è conoscere i tuoi clienti. Lo abbiamo detto già tantissime volte, ma anche in questo scenario è il punto di partenza.

Il tuo business deve trovarsi laddove ci sono i tuoi potenziali clienti. Da questo concetto possiamo estrapolare tre punti chiave che possono accomunare (quasi) tutte le strategie di marketing multicanale per gli e-commerce:

  • Capire la propria audience. Non puoi aspettarti che i tuoi potenziali clienti cambino le proprie abitudini di acquisto. Sei tu che ti devi adattare, sviluppando una strategia ad hoc. Bisogna saper essere ingegnosi e avere la volontà di combinare più canali e/o strategie di marketing e vendita al fine di offrire una customer experience a 360%;
  • Targetizzare la comunicazione e diffonderla nei momenti giusti. Questo concetto ruota molto attorno a tutto ciò che sappiamo riguardo a SEO, content marketing, e-mail marketing, e così via. Conoscendo i tuoi clienti potrai offrire loro ciò di cui hanno bisogno nel momento in cui ne hanno bisogno;
  • Automazione delle campagne. In precedenza, abbiamo parlato molto di marketing automation e di come sia importante avere dei processi automatizzati al fine di scalare il proprio business e oliare gli ingranaggi della tua strategia di marketing e vendita. L’automazione di questi processi significa poter controllare da vicino l’atteggiamento dei tuoi clienti e sapere dare una risposta in tempo reale ai loro bisogni.

Sviluppare una strategia di marketing multicanale per un e-commerce si può riassumere in 4 fasi:

  • In questa prima fase viene fatto un audit del tuo business e di come si muovono i tuoi competitor. Attenzione! Questo non vuol dire che bisogna copiare la concorrenza, ma in qualsiasi industria c’è qualcuno che ci è già arrivato prima, da cui si può imparare e avere un valido punto di partenza. La fase di ricerca comprendere anche capire meglio chi sono i tuoi clienti, le loro abitudini di acquisto e dove trovarli;
  • Implementazione. Si inizia con lo sviluppo di una strategia ad hoc per il tuo target di riferimento. Ad esempio, sei un e-commerce che vende abiti da cerimonia e il tuo target sono donne tra i 25 e i 50 anni? Facebook potrebbe essere il giusto canale per te, come anche dei blog post ottimizzati in chiave SEO che rimandino ai prodotti che offri, dal momento che le donne in questa fascia d’età utilizzano i motori di ricerca per cercare maggiori informazioni su un dato argomento;
  • Testing e monitoraggio. Dopo aver raccolto le informazioni necessarie non resta che far partire le diverse campagne sui canali più adatti e misurarne i risultati.
  • Come abbiamo già menzionato le abitudini dei consumatori tendono a cambiare molto velocemente. Una campagna per generare nuovi contatti potrebbe aver funzionato qualche mese fa ma potrebbe non funzionare più oggi. Bisogna, quindi ottimizzare costantemente l’intera strategia e sfruttare sempre nuovi canali e metodi di comunicazione.

La multicanalità certamente può spaventare ad un primo impatto ma rimane il metodo più completo ed efficace per portare il tuo e-commerce in prima posizione (e non solo su Google).

Una strategia di marketing multicanale è ormai un must per qualsiasi e-commerce che vuole emergere tra i competitor.

La multicanalità non è un concetto propriamente nuovo. Come molti altri aspetti del digital marketing anche l’utilizzo di diversi canali simultaneamente per promuovere la propria attività è sempre esistito. Un tempo si trattava di inserzioni su giornali e riviste, l’acquisto di spazi pubblicitari in tv o in radio. Oggi invece, parliamo dell’integrazione di strumenti digitali al fine di far trovare il tuo brand dalla giusta audience attraverso le nuove piattaforme di comunicazione.

Multicanalità significa anche combinare strategie di marketing online e offline, ma oggi ci concentreremo prettamente sull’online dal momento che parleremo esclusivamente di e-commerce.

👉 Scopri come abbiamo aiutato un e-commerce a generare 100k in soli 10 mesi!

Perché implementare una strategia di marketing multicanale per il tuo e-commerce?

L’Osservatorio E-commerce B2C ci regala qualche dato interessante per capire meglio la situazione in Italia.

Gli e-shopper italiani sono stati circa 22 milioni nel 2018 con acquisiti in ambito food, moda e servizi per il turismo (prenotazione viaggi, hotel, ecc.). Sicuramente un dato molto incoraggiante, eppure una buona parte della spesa totale degli italiani online è stata effettuata su siti stranieri.

Infatti, la penetrazione degli shop online in Italia è ancora molto limitata se la dobbiamo comparare ad altri player a livello europeo, come UK e Germania, ad esempio.

Questo significa che in Italia c’è una grande discrepanza tra domanda e offerta, ossia ci sono molti potenziali clienti disposti a spendere online, ma la varietà di prodotti e servizi in certi ambiti tende a scarseggiare.

strategia-multicanale-ecommerce

Da questo scenario possiamo tirare le somme e affermare che i commercianti italiani si ritrovano ancora un po’ titubanti ad avviare un’attività online e alcune delle ragioni potrebbero essere le seguenti:

  • Difficoltà ad aumentare le vendite;
  • Ottimizzare il budget che si ha a disposizione;
  • La troppa competizione e la difficoltà di emergere;
  • Fatica a scalare il processo di vendita rischiando di perdersi in attività di micro-management;
  • Difficoltà a dare priorità alle task e capire cosa veramente possa funzionare per il business.

Proprio qui subentra il concetto di strategia multicanale per gli e-commerce. Questo approccio è sicuramente un valido asset per:

  • Aumentare la brand awareness. Operando su diverse piattaforme e canali il tuo brand diventerà riconoscibile per gli utenti online;
  • Aumentare le conversioni e i profitti. Posizionare il tuo business sui canali dove effettivamente sono presenti i tuoi potenziali clienti significa più possibilità di conversione e di vendite;
  • Avere più informazioni sui tuoi clienti, sui loro bisogni e sulle loro abitudini di acquisto. Landing pages, form, e-mail marketing e social media sono tutti validi strumenti per poter conoscere i tuoi clienti, offrire un’esperienza personalizzata e aumentare le opportunità di cross-selling e up-selling dei tuoi prodotti;
  • Semplificare l’esperienza di acquisto. Ormai è risaputo che l’utente medio è impaziente e se non trova le informazioni necessarie riguardo ad un prodotto e non ha la possibilità di acquistare in maniera facile e sicura, opterà per un competitor che invece offre tutto ciò in un’esperienza d’acquisto olistica e ottimizzata.

Non siamo noi a dirlo, ma i dati oltreoceano che confermano i risultati che gli e-commerce ottengono grazie a una strategia multichannel:

  • Secondo SAP, il 74% dei business B2C ha visto un aumento nelle vendite, il 64% ha registrato più loyalty da parte dei clienti e il 57% ha vantato una customer experience migliorata;
  • Econsultancy, invece afferma che per il 40% degli acquirenti è molto importante avere l’opportunità di poter acquistare tramite diversi canali.

Come sviluppare una strategia di marketing multicanale
per un e-commerce?

Hai presente James Bond? Hai presente tutti i gadget che aveva a disposizione per combattere i cattivi e cavarsela in situazioni difficili? Ecco, in questa metafora il tuo e-commerce è James Bond, che deve avere tutti gli strumenti necessari al fine di non lasciarsi scappare nemmeno un cliente!

Il primo passo per sviluppare una strategia di marketing multicanale è conoscere i tuoi clienti. Lo abbiamo detto già tantissime volte, ma anche in questo scenario è il punto di partenza.

Il tuo business deve trovarsi laddove ci sono i tuoi potenziali clienti. Da questo concetto possiamo estrapolare tre punti chiave che possono accomunare (quasi) tutte le strategie di marketing multicanale per gli e-commerce:

  • Capire la propria audience. Non puoi aspettarti che i tuoi potenziali clienti cambino le proprie abitudini di acquisto. Sei tu che ti devi adattare, sviluppando una strategia ad hoc. Bisogna saper essere ingegnosi e avere la volontà di combinare più canali e/o strategie di marketing e vendita al fine di offrire una customer experience a 360%;
  • Targetizzare la comunicazione e diffonderla nei momenti giusti. Questo concetto ruota molto attorno a tutto ciò che sappiamo riguardo a SEO, content marketing, e-mail marketing, e così via. Conoscendo i tuoi clienti potrai offrire loro ciò di cui hanno bisogno nel momento in cui ne hanno bisogno;
  • Automazione delle campagne. In precedenza, abbiamo parlato molto di marketing automation e di come sia importante avere dei processi automatizzati al fine di scalare il proprio business e oliare gli ingranaggi della tua strategia di marketing e vendita. L’automazione di questi processi significa poter controllare da vicino l’atteggiamento dei tuoi clienti e sapere dare una risposta in tempo reale ai loro bisogni.

Sviluppare una strategia di marketing multicanale per un e-commerce si può riassumere in 4 fasi:

  • In questa prima fase viene fatto un audit del tuo business e di come si muovono i tuoi competitor. Attenzione! Questo non vuol dire che bisogna copiare la concorrenza, ma in qualsiasi industria c’è qualcuno che ci è già arrivato prima, da cui si può imparare e avere un valido punto di partenza. La fase di ricerca comprendere anche capire meglio chi sono i tuoi clienti, le loro abitudini di acquisto e dove trovarli;
  • Implementazione. Si inizia con lo sviluppo di una strategia ad hoc per il tuo target di riferimento. Ad esempio, sei un e-commerce che vende abiti da cerimonia e il tuo target sono donne tra i 25 e i 50 anni? Facebook potrebbe essere il giusto canale per te, come anche dei blog post ottimizzati in chiave SEO che rimandino ai prodotti che offri, dal momento che le donne in questa fascia d’età utilizzano i motori di ricerca per cercare maggiori informazioni su un dato argomento;
  • Testing e monitoraggio. Dopo aver raccolto le informazioni necessarie non resta che far partire le diverse campagne sui canali più adatti e misurarne i risultati.
  • Come abbiamo già menzionato le abitudini dei consumatori tendono a cambiare molto velocemente. Una campagna per generare nuovi contatti potrebbe aver funzionato qualche mese fa ma potrebbe non funzionare più oggi. Bisogna, quindi ottimizzare costantemente l’intera strategia e sfruttare sempre nuovi canali e metodi di comunicazione.

La multicanalità certamente può spaventare ad un primo impatto ma rimane il metodo più completo ed efficace per portare il tuo e-commerce in prima posizione (e non solo su Google).

Scopri da vicino come abbiamo aiutato un
e-commerce a generare 100k in soli 10 mesi!

Lascia un commento